Reboot/Remake – se ne sente davvero il bisogno?

Il titolo pone una domanda che da qualche anno sta tenendo banco non solo nella mia mente. Sappiamo bene che la storia e fatta di corsi e ricorsi ma quando si tratta di cinema, è davvero questo quello che vogliamo? Chi vi scrive è una persona di quasi 30 anni che non ha di meglio da fare al momento e che ama il cinema e l’intrattenimento. Quindi oggi andiamo a vedere alcuni remake e reboot di film più o meno famosi già usciti nelle sale e quelli che sono stati programmati per i prossimi anni.

Il termine inglese reboot o riavvio è il termine con cui nell’industria mediatica si indicano prodotti (in genere film ma anche videogiochi) appositamente realizzati per tentare di dare un nuovo slancio a prodotti in calo di popolarità.

Il reboot prevede un nuovo inizio, con la totale o parziale riscrittura degli eventi avvenuti nella saga originaria

Il remake, come indica la sua traduzione letterale dall’inglese, è il rifacimento di un’opera, in genere fiction di tipo audiovisivo, già esistente. Il termine si applica in particolare ai film ma può essere utilizzato anche per serie televisive o videogiochi.

1- Fantastic 4 (2015): Vorrei partire col più recente ed eclatante dei reboot che l’anno scorso ha toppato di brutto. Sto parlando dei Fantastici 4 di Josh Trank, prodotto dalla 20th Century Fox. Il film è stato fatto principalmente per mantenere i diritti sui personaggi e per svecchiare la minisaga dei due precedenti film, usciti nel 2005 e 2007 (che a me sono piaciuti XD), dandogli un tono più dark. Neanche a dirlo il film è stato un flop sotto tutti i punti di vista.

2- Robocop (2014): Questa pellicola è il remake di un famoso film a tema cyberpunk (che andava tanto di moda negli anni 80) del 1987. Parla delle vicissitudini di un poliziotto di Detroit, Alex Murphy, che dopo un incidente mortale durante un’operazione di polizia, viene donato alla scienza per diventare il primo prototipo di poliziotto-androide, almeno questa è la sinossi, diciamo dell’originale. Da quel primo film, sono seguiti altri 2 lungometraggi e una serie per la TV. Il remake me lo aspettavo peggio, tutto sommato hanno fatto un buon lavoro, senza pretendere di accontentare i fan più nostalgici e gli è venuto fuori un buon film.
null

3- Teenage Mutant Ninja Turtles (2014): Si fa prima a vedere il film che a dire il titolo. Anche questo come il precedente è un remake della fortunata trilogia che ebbe inizio nel 1990 con Tartarughe Ninja alla riscossa. Il soggetto è tratto dagli omonimi fumetti di cui, nel 1987, fu prodotta una serie di cartoni animati per la TV (che io adoravo). Il film è leggero, intrattiene e ha contestualizzato delle tartarughe adolescenti negli anni di internet e del sapere globale, la differenza più grande infatti si può vedere nel personaggio di Donatello.
Amo questa gif xD

4- Conan the barbaryan (2011): Conan è un personaggio letterario nato nel 1932 e fu impersonato per la prima volta sul grande schermo da Arnold Schwarzenegger nel 1981 e nel 1984. Nel 2011, sull’onda del successo di Game of Thrones, Jason Momoa, riporta al cinema il cimmero più famoso di sempre. Remake anche questo, senza pretese, è un action-movie a sfondo fantasy che intrattiene ma non fa gridare al capolavoro. Parlando dell’originale, è in lavorazione un sequel, 30 anni dopo, con protagonista ancora una volta Schwarzy nei panni del Conan originale.

5- Total Recall – Atto di forza (2012): Continuando a parlare del buon Schwarzy, Atto di forza è stato, negli anni 90, un film dal forte impatto, precede, per così dire i temi di Matrix, sulla realtà che ognuno di noi vive sia vera oppure no. Il protagonista che vive una vita ordinaria, chiede di vivere una realtà alternativa, tramite la Rekall e viene catapultato in una realtà dove è un agente segreto tramite ricordi indotti. Ricordi che però risulteranno essere effettivamente i suoi, quindi chi è reale? L’uomo ordinario o l’agente segreto? Il remake, con protagonista Colin Farell, rispetto all’originale ricalca meglio quelli che potrebbero essere gli scenari di un prossimo futuro ma è molto lento e a tratti noioso.

6- the Amazing Spider-man (2012): Spider-man è notoriamente il personaggio più amato e popolare dei fumetti americani. Sam Raimi ha portato al cinema una trilogia sul tessiragnatele con Toby Mcguire nei panni di Peter Parker, tra il 2002 e il 2007 con soddisfacenti risultati al botteghino, cosa che però non ha impedito alla Sony di proporre un reboot della saga per mantenere i diritti sul personaggio. Stavolta il protagonista è un quasi trentenne Andrew Garfield che finge di essere un ragazzino del liceo. Al primo film ne è seguito un secondo. Nonostante un discreto successo tutti i progetti futuri di casa Sony sono andati in fumo e i diritti sul personaggio, dopo tanti anni sono tornati alla Marvel per la gioia di tutti i fan.

7- Man of Steel (2013): L’uomo d’acciaio, è il reboot di un altro famoso personaggio dei fumetti, stiamo parlando di Superman. Il successo cinematografico arrivò nel 1978 con Richard Donner e Christopher Reeve, indimenticato dai fan per aver portato, per ben quattro film (’78-’80-’83-’87), i mutandoni rossi sopra la calzamaglia. Dopo il flop del quarto film la Warner Bros decise di bloccare la realizzazione di un quinto. Nel 2013 la Warner ci riprova e insieme a Zack Snyder riporta il figlio di Krypton sulla terra, con un Henry Cavill in grande spolvero e le mutande dove dovrebbero stare, sotto la calzamaglia. A molti non è piaciuto per l’ambientazione troppo dark ed eccessivamente catastrofica.

8- Point Break (2015): Da poco uscito nelle sale italiane, Point Break è il remake dell’omonimo action movie poliziesco del 1991, con protagonisti Keanu Reeves e Patrick Swayze. La trama è più o meno la stessa, un novellino dell’FBI viene fatto infiltrare in una banda di criminali amanti di surf (e sport estremi nel remake) e dovrà riuscire a condurre i rapinatori alla giustizia. Famosissime rimarranno le scene delle rapine con indosso le maschere dei presidenti americani. Per non confondersi, nell’originale, il biondo è il ladro e il moro il poliziotto, nel remake è il contrario.

9- Ghostbusters (2016): Il film deve ancora uscire nelle sale e come per Fantastici 4, i fan di tutto il mondo non hanno apprezzato per niente la realizzazione di questa pellicola che vede i famosi acchiappafantasmi diventare delle donne. Pare sia un remake in chiave femminile e a prescindere da tutto, di sicuro farà discutere, soprattutto se farà flop come previsto dai fan.

10- il Corvo (????): Da un po’ di anni non si fa che parlare di un remake/reboot del Corvo. Forse molti non lo sanno ma dopo la pellicola del 1994, il film ha avuto ben 3 sequel, uno più brutto dell’altro. Film cult degli anni 90, secondo me non ha bisogno di una nuova versione cinematografica, Brandon Lee si è già rivoltato abbastanza nella tomba.

11- Jumanji (????): Film del 1995 con protagonista un certo Robin Williams, ha da qualche mese ricevuto delle avances per un remake. Anche in questo caso, un film che ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di molti di noi, perché dovrebbe essere rifatto? Quello originale non va bene?

12- Gremlins (????): Questo film del 1984 con un sequel nel 1990, diviso tra commedia e horror ora vorrebbero farlo tornare nei cinema con una pellicola che ancora non si è capito se sarà un remake dell’originale o un sequel. Mi chiedo se hanno finito le idee.

13- I Goonies (????): è un film del 1985, anche questo una pietra miliare del cinema anni 80 che vedeva dei ragazzini come protagonisti, avventurarsi nelle più assurde scorribande alla ricerca di un grande tesoro. Si era già vociferato di un sequel nel 2004 ma la Warner, che ne detiene i diritti ha smentito tutto. Fino a oggi dove ancora voci vogliono la pellicola sull’orlo del remake. Una generazione intera si è rivista in quei personaggi, come per Jumanji, perchè rifare un film che è già bello di suo?

14- Labyrinth: Per concludere questa carrellata, vi porto una notizia che gira da qualche giorno. A pochi giorni dalla morte del Duca Bianco, David Bowie si sta già pensando di realizzare un remake del film Labyrinth, film del 1986 con protagonista proprio il cantante che oltre a recitare ha curato anche parte della colonna sonora della pellicola. Se non l’avete ancora visto, vi consiglio di farlo al più presto, prima che rovinino l’ennesimo capolavoro degli anni 80.

So che ce ne sono stati tanti altri e tanti altri ancora sono in lavorazione, in primis tutti i film Disney che vogliono rifare con veri attori, scelta a mio avviso del tutto priva di originalità e dettata probabilmente da una profonda mancanza di idee, vedi Cenerentola e Alice nel paese delle meraviglie, la Bella e la Bestia di prossima uscita, Pinocchio, Mulan e via tanti altri. Spero abbiate apprezzato la lettura e come al solito fateci sapere la vostra. Alla prossima.

Un abbraccio
Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.