Maira in Westeros: Recensione Game of Thrones 6×10

Cari lettori,

ho ancora le lacrime agli occhi dalla troppa gioia di questo finale epico e lacrime di tristezza per questo viaggio che si è appena concluso con tutti voi. Mi mancherà scrivere le recensioni per got, è stato bello.

Un finale PERFETTO, una regia, un montaggio e una SOUNDTRACK perfetti. L’episodio è stato infatti diretto da Miguel, colui che ci ha dato quelle splendide scene claustrofobiche dello scorso episodio. Bravo Miguel, questi sono gli episodi di Got che ci meritiamo e che vogliamo vedere.

  • Approdo del Re

Cersei vestita così è veramente qualcosa di sublime: che donna. Cersei ha l’outfit più bello quanto la venero.

Ho sempre avuto un rapporto strano nei confronti di Cersei Lannister, un rapporto di odio e amore per questa madre amorevole, per questa donna forte e spietata. Ma vederla vincere oggi è stato bellissimo, da che nello scorso finale camminava nuda per le strade di Approdo del Re con “shame” come sottofondo alla sua umiliazione, nel finale di quest’anno cammina fiera per sedersi finalmente su quel trono. Alla faccia di tutti i suoi uomini, figli compresi, che l’hanno messa sempre da parte alla prima occasione.

L’idea di usare l’altofuoco per far saltare in aria tutti i passerini è stata geniale e brutale. Quando anche la campana vola via mi ha fatto scoppiare dalle risate che ha schiattato un povero cristo in mezzo la strada che non c’entrava nulla.

Io piango per Margaery perché non l’avete fatta passare e fatta uscire, perché, e sono contenta per Cersei nello stesso momento, questo non è salutare per la mia psiche.

Un minuto di silenzio per i miei due fiorellini:

Cersei insomma è così contenta che comincia di nuovo a bere vino soddisfatta e a gettare quello che le resta in faccia alla sua suor Cristina preferita. Invece Tommen un po’ meno, disperato dall’aver perso l’amore della sua vita che nemmeno gliela dava, Tommen ode fuori ‘affacciati alla finestra amore mio’ lui si affaccia pure ma cade, dando al nome King’s Landing un nuovo significato.

Ciò che mi incuriosisce adesso è la famosa profezia riguardante la nostra Regina, in quanto il suo ultimo figlio è morto, e noi sappiamo grazie a questa profezia che dopo la morte del suo ultimo figlio sarebbe dovuta morire anche lei. Ve la riporto:

«Quando sposerò il principe?» chiede la giovane Cersei.
«Mai. Tu sposerai il re.» (sposerà infatti re Robert Baratheon invece del principe Raeghar)
«Ma sarò regina?»
«Aye.» «Sarai regina… fino a quando non verrà un’altra regina, più giovane e più bella di te, a distruggerti e a portarti via ciò che avrai di più caro.» (che possono essere Maergery, Daenerys e Sansa)
«Il re e io avremo figli?» chiede.
«Oh, aye. Sedici lui e tu tre. D’oro saranno le loro corone e d’oro i loro sudari» infatti i suoi figli sono diventati re, e per Myrcella si suppone che possa diventare regina di Dorne nei libri e questo porterà alla guerra lì.  D’oro i loro sudari lascia invece intendere che tutti e tre moriranno e Cersei sarà ancora viva per vederlo. «E quando sarai annegata nelle tue stesse lacrime, il valonqar chiuderà le mani attorno alla tua gola bianca e stringerà finché non sopraggiungerà la morte.»  Infine arriverà suo fratello minore a strangolarla e ucciderla. Questi potrebbe essere sia Tyrion che Jaime in quanto nato un minuto dopo di lei. 

Secondo me sarà proprio Jaime ad ucciderla, così come fece col re folle. ma questa volta travolto dalle lacrime e resosi conto della perfidia e della follia che ha preso la sorella. Quel trono è maledetto comunque.

  • Jaime Lannister

Jaime è un po’ stanco della vita, l’uomo più affascinante di tutta Westeros è in un periodo ribelle ed emo della sua esistenza. Ha detto di nuovo addio alla sua Brienne, non vede l’ora di rivedere la sua Cersei ed è costretto intanto a guardare quella faccia decrepita del bel Gazza, uomo di valore e gran combattente.

Ps. grazie Jaime che ti piacciono solo le bionde, mica come Jon che preferisce le rosse. Ah.

  • Sam/Belle

Sam va in biblioteca e per quanto la scena sia stata molto suggestiva, sono così contenta per quel batuffolo ciccioso, non aspetto altro che vederlo scivolar leggadro su per le scale tra uno scaffale e l’altro e conoscere la Bestia del castello e vivere la sua storia d’amore con lui. Fine.

  • The North Remembers

Jon Snow/Stark/Targaryen

Un Targaryen solo nel mondo è un orribile cosa. Diceva il gran Maestro Aemon.

Jon è le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Complimenti per il baby Jon, con lo stesso sguardo triste e da maiunagioia appena è venuto al mondo. Sprigiona perfettamente l’odio per la vita da bastardo che già saprà di avere.

Finalmente Bran fa quello che deve fare da una stagione ovvero farci vedere la famosa scena della torre delle gioie e scoprire e darci la conferma che Jon Snow è il figlio di Lyanna Stark e presumibilmente di Raeghar Targaryen anche se questo non è stato ancora detto. Anche se a questo punto io vorrei sapere cosa sia successo realmente tra Lyanna e Raeghar, se fossero realmente innamorati, se fossero scappati per stare assieme, perché non vorrei scoprire che Jon sia il frutto di uno stupro. Lyanna fa promettere a Ned di mantenere la promessa, di non dire nulla a Robert per paura che egli possa uccidere suo figlio in quanto Targaryen(?) e quindi fa promettere a Ned ciò che ha sempre pesato sulle spalle di quel meraviglioso uomo onesto, soprattutto nei confronti di sua moglie. Ned non ha mai tradito sua moglie Catelyn e Catelyn è sempre stata una stronza nel trattare male Jon per senza niente, a saperlo prima.

Io credo che Jon sarà sempre uno Stark nel suo cuore, figlio di suo padre Ned, fratello di Robb. Ha fatto tanto per essere riconosciuto in quella famiglia e adesso il nord lo fa, il nord non dimentica, il nord lo ha proclamato King in the North, il White Wolf e io non posso essere più che fiera del mio eroe. Ma white wolf perchè Spettro, il suo metalupo, è bianco (?) o perché Snow/neve bianco(?)

Grazie a quella donna che è Lyanna Mormont che ha preso a schiaffoni tutti moralmente e ha fatto tornare il nord di nuovo a pensare alle cose importanti e cioè essere al servizio di Jon.

Il parallelismo con Robb Stark è d’obbligo, finalmente il mio Re può riposare nella sua tomba (?) felice e sereno.

Ma anche qui vorrei proporvi una profezia, quella di Azor Ahai:

“Verrà il giorno, dopo la lunga estate, in cui le stelle sanguineranno e il respiro gelido delle tenebre scenderanno a incombere sul mondo. In questa ora terribile, un guerriero estrarrà dal fuoco una spada fiammeggiante. Quella spada sarà la Portatrice di Luce, la Spada Rossa degli Eroi, e colui il quale la impugnerà sarà Azor Ahai reincarnato. E di fronte a lei le tenebre fuggiranno.

Quando la rossa stella sanguinerà e le tenebre s’addenseranno, Azor Ahai rinascerà tra il fumo e il sale per risvegliare i draghi dalla pietra.

Azor Ahai e il principe che fu promesso, come dice Melisandre, sono la stessa persona. Questo eroe era un guerriero leggendario che sconfisse gli Estranei durante la lunga notte, brandendo una spada di fuoco chiamata Portatrice di Luce (Lightbringer). E come abbiamo visto Jon ha già avuto occasione di scontrarsi con loro brandendo la spada di Valyria. La frase che ci indirizza su Jon è quella di Melisandre nei libri che dice “I pray for a glimpse of Azor Ahai, and R’hllor shows me only Snow.” “Ho pregato a R’hllor di farmi vedere Azor Ahai ma tutto ciò che egli mi ha mostrato è stato neve” Snow scritto però in lettera maiuscola. Zanzan, 

Vabeh a parte tutte le teorie malate Jon Snow resta il Principe del mio cuore, e va bene così.

WINTER IS HERE.

Abbiamo sentito Ned Stark dirlo per una stagione intera, ed altri dopo di lui per anni, ci abbiamo scherzato su tanto, fatto battutacce su quest’inverno che non arrivava mai ebbene è arrivato con la colomba bianca.

Winter is here.
Well, father always promised, didn’t he?

NON POTETE DARMI QUESTI FEELS SU NED.

Adesso non possiamo più prenderli in giro, mi disp.

E comunque il rapporto tra Jon e Sansa è quel rapporto tra fratelli che non vedevo l’ora di vedere. chissà quanto sarà gelosa Arya quando li vedrà. No ok, lo ammetto sono io quella gelosa. Jon basta con le rosse, vieni dalle bionde come me.

 

  • Sansa

Sto leggendo molte persone che dicono che Sansa sia rimasta male che Jon sia stato proclamato king in the north e lei no. Io non credo sinceramente, era genuinamente contenta per il fratello ritrovato. Jon è l’uomo onesto, ecco cosa porta le persone a tifare per lui, è l’uomo in cui chiunque pone la sua fiducia, l’uomo di cui hanno rispetto, l’uomo che tutti seguirebbero ovunque, come Ned Stark. Anche se Jon non è veramente figlio di Ned, io vedo che è il figlio più simile a lui e il Nord lo sente. Anche se poi dicendola tutto il vero erede di Grande Inverno è Bran comunque, che ormai però serve a farci vedere i flashback e a nutrire gli alberi e a farci morire Hodor.

Insomma Sansa è felice, ha vinto la guerra, si è vendicata su Ramsey, si è ripresa casa, la stanza di mamma e papà figa è sua, e un altro fratello è stato proclamato king in the north. Poi arriva Baelish che cerca di prendersi il suo premio.

Non so per quale disagiato motivo ma io Petyr Baelish nel suo essere viscido e maligno ci trovo tanto tanto fascino e boh la sua ossessione nei confronti di Sansa mi attira un sacco. Ed è un qualcosa di cui non vado assolutamente fiera.

 

  • Dorne e nonna badass

Olenna come distruggi tu le persone mai nessuno, quanto ti ammiro. Ha zittito la trama di Dorne in pochi secondi, purtroppo adesso ne farà parte anche lei. Spero che col suo arrivo si animerà questa storyline inutile e insulsa.

Tanti cuori <3

  • Daenerys

Finalmente dopo diciotto stagioni la Khaleesi parte per Westeros per riprendersi quello che è suo con lo sguardo languido verso l’orizzonte.

Quando lo show è iniziato il ruolo delle donne era messo molto in secondo piano, ma man mano che le stagioni sono andate avanti le donne sono uscite dal loro anonimato e si sono sempre fatte più forti e presenti. Amo come sono rappresentate queste donne: Cersei, Daenerys, Sansa e Arya. Non vedo l’ora di poter vedere uno scontro tra Cersei e Daenerys, sono proprio curiosa. Dany mettiti l’armatura mo che arrivi a Westerios eh. Non fa la spavalda.

Ps. Una gioia per Jorah che ha vinto contro Daario per la battaglia verso il cuore di Daenerys, ma ancora non lo sa.

Addio Daario natiche di ferro, ci mancherai quanto un twist su youporn.

  • Tyrion

E qui io mi sono commossa per questo piccolo grande uomo.

Tyrion Lannister, da sempre desiderava essere all’altezza di questo titolo agli occhi di suo padre , da sempre desiderava di essere riconosciuto da quella figura paterna ciò che invece Daenerys gli ha riconosciuto in poco tempo: fiducia e amore. Daenerys ha sempre odiato i Lannister eppure ha trovato in lui un consigliere fidato, un amico.

Avrei preferito veder crescere il loro rapporto pian piano durante la stagione, credo sarebbe stato meraviglioso vederli insieme e veder piano piano affidarsi l’uno all’altro. Invece di sorbirci i piccoli show da giullare col vino e la prigionia troppo prolungata di lei.

Ho sempre visto Tyrion, sin dall’inizio, consigliere di un re che avrebbe conquistato il Trono di Spade, e finalmente quel giorno s’è avverato.

  • Arya Nessuno/Stark

Sempre nel castello di Gazza, a fine giornata, arriva una cameriera con un buon pasticcio di carne ma Gazza non vede quei fannulloni inutili dei suoi figli. “Dove sono?” chiede alla bella cameriera “Qui Gazza, nel tuo pasticcio di carne, insieme agli Stark che send they regards” “…” furono le ultime parole di Gazza prima di venir ucciso dalla piccola Arya Stark.

I Frey e i Bolton sono entrambi morti per le mani di due donne Stark. STACCE.

Arya Stark è diventata una perfetta assassina/nessuno decisa a cancellare tutti i nomi sulla sua lista delle cose da fare, non come me dove la lista delle mie cose da fare è andata perduta assieme alla mia voglia di vivere. Jaime Lannister docet.

 

  • Note varie

-Daenerys ci ha messo sei stagioni per arrivare da Essos a Westeros.
Arya ci ha messo solo due episodi per arrivare da Essos a Delta delle Acque
Ma il vincitore è Varys che ci ha messo pochi minuti per ritornare a Essos da Dorne.

-Lyanna Mormont il mio nuovo spirito guida

-Gran Maestro Pycelle, grande bombatore viscido muore accoltellato da tanti bimbetti cattivi: adesso godo io.

-La scena più bella è stata questa comunque, dopo due stagioni di ammorbamenti sulla via della luce e della salvezza, esplodi Alto Passero.

-Qua l’unico pretendente interessante e di una casata grande per Daenerys è Jon Snow, ce l’hanno proprio servita così, Daario torna a casa sei stato eliminato.

 

Raga è stato bello commentare con voi questa stagione di game of thrones, magari lo rifacciamo pure l’anno prossimo che c’ho preso gusto, spero che vi siate divertiti anche voi. Buon 300 giorni senza Got.

Con tutte le gioie che ho avuto,

Maira

Aggiungetemi su Facebook qui: Maira Vista 

 

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.