Maira in Westeros: Recensione Game of Thrones 6×08

Cari lettori,

una settimana tutti a farci le pippe mentali e teorie varie e invece non avevamo capito un cazzo: Arya è figa e ha fatto tutto da sola.

  • Il Mastino

Un accenno di omoerotismo finito col Mastino che taglia loro qualunque cosa. Gli hanno portato via un posto a cui appartenere e lui porta via loro le budella.

Ho adorato vederlo interagire di nuovo con i preti rossi, quell’uomo mi affascina moltissimo ed è anche colui che dovrebbe FARE QUELLA COSA. Portare in vita Lady Stoneheart, ma chissà se è una parentesi adatta adesso.

Anche se si sta finalmente parlando di Catelyn Stark, e ho apprezzato che finalmente la stiano valorizzando e apprezzando, soprattutto Jaime dice che la stimava molto, che era una donna forte che amava i suoi figli, paragonandola in un certo senso a Cersei ma che ovviamente hanno due modi forti, ma completamente diversi.

E forse chissà con il ritorno dei preti rossi magari la speranza di LadyStoneheart potrebbe realizzarsi.

  • Cersei

Le parti di Cersei mi mettono ogni volta una tristezza addosso, è stata proprio sfortunata con i figli. Dov’è il rispetto?

Arrivano i passerini tutti gradassi che vogliono portarla al cospetto del loro capo, ma Cersei indignata e occupata scaglia loro la Montagna, che non so perché ne uccide solamente uno, e i passerini finiscono di fare i gradassi e impauriti corrono a casa mettendo fine all’utilità della Montagna: Cersei non potrà più avvalersi dei suoi servigi per vincere il suo processo.

Questa è cattiveria.
Questa è stupidità.
Questo è Tommen.

  • Arya

Ci eravamo fatti così tante teorie che alla fine era più semplice di quanto pensassimo: Arya se l’è cavata da sola, è stata agile, veloce, forte e ha combattuto con il suo Ago al buio. Scena che avrei preferibilmente voluto vedere ma qua ormai stanno mettendo le scene interessanti off screen.

Jaquen stranito arriva al muro delle facce e vede spiattellata lì la faccia della psicopatica col caschetto che ci ha tormentati per tutta la stagione, finalmente. Arya è dietro di lui arrabbiata, ferita e gli punta il suo fedele Ago alla gola.

Jaqen: finalmente una ragazza è diventata nessuno.
Arya: Una ragazza è Arya Stark di Grande Inverno, e se ne sta tornando a casa.

Ci abbiamo messo due stagioni ma finalmente lo ha capito anche lei.

Sin da quando Ned morì, Arya ha perso la sua identità in quanto Stark. Da quel preciso momento lei è stata Arry, Weasel, Cat, Beth, Mercy, una ragazza, Nan, Lanna e alla fine Nessuno. Ha cercato di essere qualcun altro per poter scappare, per poter salvarsi, per passare inosservata e perché alla fin dei conti non è mai voluta essere una Lady di Casa Stark. Quando finalmente pronuncia queste parole, Arya finalmente accetta chi realmente è. Accetta il suo passato, il suo presente e il suo futuro. Accetta il suo sangue di lupo, accetta se stessa. E’ stata per troppo tempo qualcuno che non era, finalmente è pronta a reclamare la sua identità.

Lei è Arya Stark, e il suo passato è ciò che l’ha resa tale, non sarà mai Nessuno.

Jaqen sembra soddisfatto della scelta della sua protetta anche se sembra un po’ deluso da lei come tutti i miei insegnanti quando lasciavo corsi strani dopo poco. Il corso per diventare Nessuno è stato bello finché è durato, grazie Jaquen, ciao.

Adesso fatemi vedere la reunion tra Arya e Jon, vi prego. Anche se dovessi aspettare l’anno prossimo, la pretendo.

  • Delta delle Acque

Bronn è un fan della coppia Jaime/Brienne e quanto mi mancavano lui e Pod, mancava solo Tyrion è il golden trio sarebbe stato riunito e avrebbero riso, bevuto del vino e raccontato barzellette migliori.

Ma parliamo del personaggio di Jaime. L’amore di Jaime per la sorella lo ha portato a fare cose spregevoli in passato.

“Amo Cersei.
Puoi riderci su, se vuoi.
Puoi sogghignarci, non mi importa.
Lei ha bisogno di me.
E per tornare da lei, devo conquistare Delta delle Acque.
Manderò a prendere tuo figlio e lo lancerò dentro Delta delle Acque con una catapulta.
Perchè non mi importa niente di te, Lord Edmure.
Non mi importa di tuo figlio.
Non mi importa delle persone nel castello.
Solo Cersei conta.
E se dovrò massacrare ogni singolo Tully per poter tornare da lei, è quello che farò.”

Perdonatemi ma sono state delle parole meravigliose e sofferte, non aveva mai ammesso ad alta voce a qualcun altro di amare sua sorella, di fare qualunque cosa pur di tornare e stare con lei. Anche se queste cose sarebbero spregevoli e moralmente sbagliate. Cosa non si fa per amore?

Jaime Lannister è riuscito a prendere Delta delle Acque senza spargimenti di sangue, ha rispettato la sua parola con Brienne ed è stato un uomo d’onore. Quanto è strano questo personaggio che quando si allontana dalla sorella comincia ad avere spessore e comincia ad avere una propria storyline interessante. E’ come se quando si trova ad Approdo del Re quel posto non lo appartenga più, quelle persone non lo appartengano più, lui è cambiato. E’ come se quando si riavvicina a Brienne diventa se stesso, con una morale diversa e si senta semplicemente bene.

Mi piace molto Jaime quando è vicino a Brienne, con quella voce sensuale e da flirt quando le dice “lady brienne” e lei cerca di essere distaccata per poter affrontare un discorso serio tra nemici/amici. Mi hanno veramente colpito le loro scene.

Le loro espressioni, il ‘sarà sempre tua’.

Sono stati adorabili.

Il loro rapporto è molto complesso e li mette anche in una posizione di disagio molto forte. Loro non dovrebbero tenerci l’uno all’altro, ma stranamente sono arrivati ad un punto in cui lo fanno, loro ci tengono e secondo me è un qualcosa che sfiora l’amore. Dandole la spada di valyria è stato un gesto importante. Di quella spada ce ne sono tipo 10 al mondo e quella stessa spada gli era stata data da suo padre, Tywin Lannister, fiero e orgoglioso di darla a suo figlio. E lui l’ha data a lei per sempre, come simbolo del loro legame. Ed è un qualcosa di molto profondo e vero che vorrei vedere ancora una volta.

E ancora una volta loro si dicono addio e il loro viso dice tutto.

  • Pesce Nero

Un uomo fiero, testardo ed orgoglioso fino alla fine. Avrei preferito vederlo accanto a sua nipote, nella battaglia per riprendere l’onore degli Stark, ma così non è stato.

Mi è dispiaciuta questa dipartita così veloce per un personaggio che prometteva tanto. Per di più una morte fatta off screen come successe per Stannis. Mi stanno profondamente antipatiche queste scene importanti che non vengono mostrate al pubblico per poi perdere quei minuti con Tyrion che si diverte a bere e raccontare barzellette. Si, per carità, è troppo divertente ma credo che in questa stagione il suo personaggio sia stato veramente limitato a quello.

  • Meereen

Bella trama eh.

Qui siamo sfociati nei 10 minuti, come ho già detto, più inutili di tutto l’episodio. Forse D&D non vogliono sfociare oltre e vogliono aspettare l’uscita del libro di Martin chissà, sta di fatto che siamo arrivati al punto che per non sapere che far fare a Tyrion ci mettiamo il vino, che si gli piace ottima idea, e le barzellette e i giochi alcolici. Questa è stata la storyline di quest’anno di Tyrion Lannister mentre aspettava Dany.

E ricordiamo che lui è questo:

I can’t go off on a secret mission in the company of the most famous dwarf in the city.
Varys. The most famous dwarf in the world.

Sono profondamente dispiaciuta della loro separazione, erano tutto ciò che mi ricordava di bello agli albori di Approdo del Re.

  • Considerazioni finali 

Ho letto da qualche parte questa teoria carina e interessante:

“A Song of Ice and Fire” omettiamo la g in song e vedete cosa esce: A son of ice and fire, un figlio del ghiaccio e del fuoco.

R+L=J sempre più confermato.

Questa battaglia mi metterà tanta ansia perché amo tutti i personaggi coinvolti. Prima di tutto Jon, che non mi può morire di nuovo, anche se ho tanta tanta paura per Tormund e soprattutto Davos, non li vedo messi bene. Ma poi è strano da ammettere ma Iwan, l’attore che interpreta Ramsey, è talmente bravo che mi dispiace se dovesse morire anche Ramsey. Ha portato caos e psicopatia nello show, non lo dimenticheremo mai.

 

Voi per quale bastardo tifate?

Valar Morghulis,

Maira

Aggiungetemi su Facebook: Maira Vista

 

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.