Life Is a Telefilm’s Quote

Image and video hosting by TinyPic

Buon lunedì cari miei telefili! Che la forza per iniziare un’altra settimana, sia con voi. Per questo nuovo appuntamento ho deciso di cambiare un pò le carte in tavola: niente tematica particolare, niente citazioni varie del passato. Le citazioni che leggerete sono tratte dagli episodi di alcuni telefilm andati in onda nella settimana appena trascorsa. Ci avviciniamo ai tanti temuti season finales e le vicende si fanno ancora più toste, tristi e imprevedibili. Insomma, il valzer del #mainagioia 2016 sta per iniziare. Adesso però godetevi queste citazioni…. buona lettura!

********************

 

Faking It | 3×08 – “Untitled”

 amy1
amy2

“Voglio dire che… Sono un ammasso di contraddizioni ambulante. Come tutti, e nessuna etichetta ci descrive. Non è così o bianco o nero… e nessuno dovrebbe essere obbligato ad indossare un’etichetta…cosicchè gli altri possano definirci. E’ un pò da stronzi!” – Amy

 

Grey’s Anatomy | 11×22 – “Mama Tried”

ga

“C’è una storia Biblica, in cui due donne dichiarano entrambe di essere madri dello stesso figlio. E il Re Solomone dovette scegliere. Due madri… e solo una terrà il bambino. Solomone elaborò un piano: propose una separazione a metà. Letteralmente. Offrì di dividere il bambino a metà. Tutto finisce se una delle madri rinuncia alla custodia… O se entrambe restano nella loro posizione. E il bambino… viene fatto a pezzi. […] Se vi state chiedendo come sia finita la storia di Salomone… Allerta spoiler: la vera madre preferisce perdere il suo bambino piuttosto di vederlo ucciso. Ma cosa succede quando le vere madri sono due? E’ una situazione senza vincitore. Questa… è una situazione completamente diversa.” – Meredith

 

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

“Essere madre non è un lavoro. Non timbriamo l’entrata e l’uscita. Non ci sono serate libere. Siamo entrambe dei genitori single, non è una brutta parola.” – Meredith

 

Image and video hosting by TinyPic

“Non ricordo molto. Ma ricordo di essermi svegliata sul cofano dell’auto… E… Ero coperta di vetri… Ero… A malapena… Scusatemi. Ero a malapena cosciente… E l’unica cosa che sentivo era il dolore… Ovunque. Sarei potuta morire… Sul cofano di quella macchina. E volevo… arrendermi. Ma… non potevo perchè ero incinta di Sofia. E se fossi morta… sarebbe morta anche lei. Quindi… ho dovuto lottare… per rimanere in vita, per il bene di mia figlia. Essere madre è il motivo per cui oggi sono ancora viva.” – Callie

 

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

“Non osi dire che sono meno madre di Sofia solo perchè non condividiamo il DNA. Perchè sarebbe offensivo. Sarebbe offensivo per chiunque in questa in questa stanza che ha adottato o è adottato. E che lei lo dica… ho scelto di essere la madre di Sofia. Non mi è piovuta dal cielo. Dovevo scegliere: potevo restare o potevo andarmene e ho scelto di essere madre. Ed è stata la miglior scelta che abbia mai fatto.” – Arizona

 

Legends of Tomorrow | 1×14 – “River of Time”

Image and video hosting by TinyPic lot

Rip: “Presumo che il signor Savage sia ancora al sicuro nella sua cella.”
Sara: “Aveva parecchio… da dire su di te.”
Rip: “Immagino.”
Sara: “Tra l’altro, ha detto che ci tradiresti per salvare la tua famiglia.”
Rip: “Non si sbaglia. Il signor Jackson si trova in infermeria a un passo dalla morte a causa dell’esposizione alla radiazioni temporali.”
Sara: “Aspetta, cosa?”
Rip: “Gli ho fatto riparare il motore temporale. L’avrei potuto fare io. E ora mi chiedo se… in qualche modo… io abbia mandato lui perchè ero conscio dei rischi.”
Sara: “Quindi tu hai affidato a Jax una missione suicida… così da poter sopravvivere e salvare la tua famiglia?”
Rip: “Non lo so, Sara. E la domanda che mi perseguita.”
Sara: “Sai cosa perseguita me, invece? Pensare che ci siamo affidati a un capitano a cui importa più di se stesso che del suo equipaggio.”

 

Image and video hosting by TinyPic

Nyssa: “Non è possibile. L’ultima volta che ti ho vista…”
Sara: “Lo so.”
Nyssa: “E’ un miracolo. Proprio quando pensavo non fossero più possibili.”
Sara: “Avevo bisogno di vederti. Ascolta, ancora non so come, ma ti farò uscire da qui.”
Nyssa: “Questa non è più la tua battaglia, Ta-er Al-Sahfer.”
Sara: “Non ti lascerò qui a marcire. Non posso farlo, sei qui per causa mia.”
Nyssa: “Sono qui per le scelte che ho fatto, amore mio. Quando le ho fatte ero consapevole di quali sarebbero state le conseguenze.”
Sara: “Non ti lascerò qui.”
Nyssa: “Devo farlo, se mi ami. Se mi ami, devi lasciarti tutto questo alle spalle e vivere la tua vita senza rimanere ancorata al passato.”
Sara: “Più facile a dirsi che a farsi.”

 

The Originals | 3×20 – “When Nothing Stays Buried”

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic

Davina: “Non è stata colpa tua, nè di Kol. Gli Antenati mi odiano a causa delle scelte che ho fatto. Non sono una bambina. Non sono una tua responsabilità.”
Marcel: “Tesoro, tu sarai sempre una mia responsabilità.”
Davina: “Cosa avresti dovuto fare? Rinchiudermi in una soffitta e tenere per sempre il mondo a debita distanza? Non mi hai abbandonata. Sono solo cresciuta. Grazie per avermi salvata quella prima volta. E per tutto quello che è accaduto dopo. Ti voglio bene, Marcel.”

 

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Marcel: “Ho fatto tutto quello che mi avete chiesto. Mi sono unito alla tua stupida setta, ho messo in disparte i miei amici, perchè voi avevate bisogno di questo!”
Klaus: “Marcel…”
Marcel: “Ho combattuto per Hope! Ho fatto in modo che Hayley continuasse a respirare! Ho impedito che la Quercia Bianca perforasse il tuo freddo cuore nero. Ho fatto… tutto!”
Elijah: “Lo sappiamo.”
Marcel: “No, tu non lo sai. No, tu non lo sai.”
Klaus: “Marcel, non aveva altra scelta.”
Marcel: “Oh, avevano ragione su di voi. Sì… Aurora, Tristan, Lucien. Chiunque non faccia parte della vostra famiglia… non conta niente per voi. Niente!”
Elijah: “Marcellus, tu fai parte della famiglia.”
Marcel: “No, non ne faccio parte. Non più. Mai più. Io non faccio parte della vostra famiglia.”

 

The Vampire Diaries | 7×21 – “Requiem for a Dream”

Image and video hosting by TinyPic

Stefan: “Non puoi accettare un mondo in cui Bonnie muore, anche se è una scelta che sta provando a fare per se stessa. E sai perchè? Perchè le vuoi troppo bene. E non c’è niente di male. E io ti amo… e il solo pensiero di vederti soffrire… non è un’opzione che voglio considerare.”
Caroline: “Tu mi hai fatto soffrire. Più di chiunque altro abbia mai fatto. Ti amavo… e tu mi hai lasciata.”
Stefan: “Lo so… Posso solo dire che mi dispiace e spero che tu possa perdonarmi prima o poi.”
Caroline: “E’ solo che non credo di poterlo fare.”

 

Image and video hosting by TinyPic

Damon: “Sei stata molte cose, Bonnie. Una strega, un’umana, un fantasma, un cadavere… un’Ancora per l’aldilà. Ed ora… la donna che mi ucciderà. Ogni volta che muori torni sempre più forte. Sai quanto sia incredibile questa cosa, Bonnie? Sai quanto ti invidio? Dio, certi giorni non riesco nemmeno ad essere me stesso.”
Bonnie: “Smettila… di parlare.”
Damon: “Non posso. Se questo è l’ultimo momento che passo con te, Bonnie Bennett, devi ascoltarmi bene. Io ti ammiro. Io credo in te. E ti voglio bene… nello stesso modo in cui te ne voleva Elena. Se adesso mi uccidi… non sarà colpa tua. Tutto questo è successo per colpa mia. Ma ti prego… perdonami.”

 

Image and video hosting by TinyPic

Stefan: “Lo ami?”
Caroline: “Non lo so. Si può amare qualcuno e poi abbandonarlo proprio quando sia ha più bisogno l’uno dell’altra?”

 

E siamo alla fine! Appuntamento al prossimo lunedì.

Carmen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.