Maira in Westeros: Game of Thrones 6×02

Cari lettori,

durante la Pasqua ortodossa: il Signore è risorto.

E già piango così, figuriamoci con l’andare avanti.

  • Il Nord

Davos è di una forza d’animo e quando decide di servire qualcuno lo fa con tutto il cuore e la devozione che ha. E’ una persona bellissima. Lui e Jorah sono le mie persone bellissime e pure.

Mi mancava Tormund. L’entrata scenica dei Bruti a salvare la situazione e a liberare la principessa Snow, è stata bellissima. Trucidate il bimbetto Satana, pls.

  • Sansa

Mentre lei e Brienne parlavano di Arya mi hanno fatto sentire la nostalgia delle prime stagioni. Di quanto queste due sorelle non si siano mai comprese veramente ma di quanto possano mancarsi adesso non vedendosi da anni.

I miei feels.

Una reunion Stark non avviene since NEVER.

Theon invece si conferma essere il mio nuovo personaggio preferito assieme allo zio niente male.

Quando esprime i suoi ricordi nei confronti di Robb Stark, il mio re, mi sono commossa. E’ stato tutto molto veloce e breve, nei libri ricordo che fu così tragico: “sarei dovuto morire con lui”.. Amo questo pentimento di Theon, ha fatto cose orrende in passato e mi stava piacendo il suo cercare di redimersi con Sansa, perché vai via? Tornare dai Greyjoy, una casa che non gli è appartenuta mai veramente. Resta con Sansa. Resta con gli Stark.

Il viso di Sansa quando scopre che la cosa più vicina alla sua famiglia la sta lasciando, le si spezza il cuore. E’ così triste, dopo tutto ciò che questi bimbi Stark hanno passato, lei ha ancora la forza e la grazia nel perdonare qualcuno che ha tradito la sua famiglia.

“I would have taken you all the way to the Wall. I would have died to get you there.” ma sono l’unica ad avere questi sentimenti da ship cretina per Sansa e Theon?

 

  • Le Isole di Ferro

Io ho un hype altissimo per questa storyline. Nei libri sono stata inquietata dal Dio degli Abissi, e non vedo l’ora di immergermi e annegare in questa parte oscura della trama.

War of the Five Kings: officially over.

The kraken king: mi è già piaciuto il nuovo Greyjoy, l’ho anche comprato al Fantagot mi ispirava cose belle e cattive, quest’anno sono pro Greyjoy.

  • Bran

L’altra storyline che aspettavo con tutto il cuore: il mio piccolo Bran Stark. Messo in panchina per una stagione intera, pronto a fare numeri pazzeschi quest’anno, insieme a Hodor. <3

Hanno rievocato questi flashback meravigliosi che mi hanno resa dipendente, qui annegherò io nei ricordi. Voglio Ned Stark con Robert Baratheon e Lyanna Stark innamorata segretamente di un Targaryen. Bran facci vedere di più, facci vedere gli intrighi a corte. Facci vedere cos’è successo al nostro adorato Hodor.

Anche perché guardando il prossimo trailer vedremo le Tower of Joy? Le torri dove morì Lyanna Stark, dove le sue ultime parole sono state seppellite con la morte di Ned? La sua promessa?

R + L = J

Sarebbe troppa gioia in un solo episodio e qui le gioie sono per pochi.

 

  • Tyrion

Colui che ha le gioie: Tyrion.

Tyrion Lannister: Dragon Whisperer

Il mio bimbo, indifeso, perfetto, che sa cose Tyrion. Quando ha raccontato un suo ricordo nostalgico di bambino ha attivato in me quei sentimenti che si tramutano in lacrime, era così innocente e adesso è così vuoto e disposto a tutto per vedere il mondo essere un posto migliore. Un posto migliore rispetto a quello in cui è cresciuto.

Tyrion vede qualcosa in Dany, si anche lui, qualcosa che possa realmente cambiare il mondo in meglio e lui ne vorrà fare parte, sarà disposto anche a sacrificarsi per questo obiettivo. E lui merita così tanto.

Ecco i miei tre cavalieri: Dany, Jon e Tyrion in groppa ai draghi che volano felici col tramonto alle spalle.

La miglior parte resta la faccia scioccata di Varys mentre accompagna Tyrion da draghi, io li amo insieme, sono così ironici e fantastici.

  • Lord Bolton

Karma is a bitch.

Non me l’aspettavo. Ma sinceramente dei Bolton non frega niente a nessuno e attento Ramsey che karma is a bitch pure per te. Bestiale, non ho parole. Ti meriti una bestia feroce come nemico, peggio dei tuoi cani:

JON VS RAMSAY – #BASTARDBOWL2016

 

  • Arya

Finalmente è apparso quel bono di Jaquen, quindi la storia di Arya ha finalmente un senso. Il suo obiettivo di ripulire Hell’s Kitchen continua..

  • Jaime e Cersei

Continuo a provare tanta angoscia ed empatia per Cersei, anche se con la Montagna come guardia del corpo sono molto inquietata, ma se questa è la punizione per l’alto passero, ben venga. Jaime sta cercando di ritornare il Jaime che ho amato nella quarta stagione, ma la strada è ancora tanto lunga.

Da quando c’è Tommen a regnare l’era dei Lannister non sembra anche a voi smorta? A volte credo che mi manchi Tywin Lannister, lui non si sarebbe mai fatto prendere dall’alto passero, lui non ha vergogne, che uomo.

  • Finale

Melisandre capisce che come donna rossa non se ne fa più, mette la collana al cappio e si da a esperta barbiera da uomo: sfoltisce i capelli a Jon Snow, gli rasa un po’ la barbetta, li sciacqua abbondantemente con acqua fresca e pulita. Ecco allà, Jon Snow è pronto.

Ma niente nemmeno da barbiera ha un futuro, e così tutti vanno via.

Solo amore che sei Spettro, resta lì imperterrito accanto al suo Jon e subito percepisce il suo padrone in vita.

  • D&d:Jon è morto
  • Audience:si ok
  • Kit Harrington:Jon è morto!!
  • Audience:si va bene
  • Kit Harrington + d&d:no veramente!

Che biricchini che siete eh.

Io immagino quel povero Kit Harington che ha dovuto tener segreto per un anno intero la sua resurrezione, non partecipando né ad eventi né a feste per le domande, chiuso in casa per paura dei paparazzi e giornalisti. Kit Snow merita un oscar per tutto questo.

Ciò che più ho apprezzato non è stato tanto il suo risveglio, perché quello era palese andiamo, ma le persone che gli sono state vicine. Jon Snow era morto ma anche da morto ispirava a combattere e a rappresentare un simbolo di speranza per un nuovo futuro insieme: bruti e non. Jon Snow era morto e le persone che gli volevano bene ma anche coloro come Davos che non lo conoscevano sono rimaste accanto al suo corpo freddo e immobile. Jon Snow era morto e nessuno poteva accettarlo chiedendo un miracolo. Jon Snow era morto e ora non lo è più. Il simbolo di speranza era morta, ma adesso non lo è più.

Sono curiosa di vedere in che modo si ritorna dalla morte in questo show, quali sono le conseguenze. Ma soprattutto se Jon Snow incarnava un simbolo di speranza e rispetto prima, adesso che è un risorto è diventato egli stesso il Dio del Ghiaccio e del Fuoco?

Spero che Melisandre resusciti anche la mia voglia di vivere. Anche se dopo questo ho paura che abbia esaurito le sue energie.

Valar Morghulis,

Maira

 

PS Più Jon Snow nudo per tutti, mandiamolo a Oriente magari si spoglia.

 

Per tutte le info andate su Game of Thrones Italia e Game of Thrones – Il Trono di Spade

Per aggiungermi su Facebook: Maira Vista

 

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.