SUPERGIRL: recensione 1×11 – Strange Visitor from Another Planet

Salve a tutti e ben ritrovati al nostro appuntamento con la recensione di Supergirl. Per rinfrescarci la memoria, ecco un breve previously on:

  • Winn ha baciato Kara ed è stato respinto nel regno della Friendzone e ha deciso di prendere le distanze;
  • Hank ha scoperto che Maxwell Lord nasconde una ragazza con gli occhi da demone;
  • Lord ha piazzato una microspia nella borsa di Alex e ha scoperto che è la sorella di Supergirl;

Se questo breve elenco non vi soddisfa, trovate la recensione della puntata precedente cliccando QUI

 

LA PAGELLA

Kara: non potendo fare molto per la situazione in cui si trova con Winn, Kara si improvvisa Maria De Filippi e manda una delle tante lettere che Cat non ha mai inviato al figlio, cosa che provocherà uno scontro tra le due, ma che si risolverà bene. Amo da sempre il loro rapporto particolare, ma in ogni puntata questo cresce, cambia e si modifica in un modo che continua a sorprendermi.  Si ritrova ad avere a che fare con la senatrice più bigotta, antipatica e stronza di National City, che continua a darle contro nonostante le abbia salvato la vita. Quando si tratta di aiutare Hank, non si tira indietro e si ritrova a combattere lei stessa il marziano bianco, senza rinunciare ad aiutare anche Cat. Le sue parole, in questa puntata, sia ad Hank che a Cat, sono state bellissime e piene di significato. Lei, che ha sperimentato il dolore di entrambi sulla sua pelle e che ancora ne paga ne conseguenze, è stata comunque in grado di aiutarli, di essere forte per loro e con loro. Non  posso che dire quello che dico sempre: è una super eroina non per i suoi poteri, ma per quello che ha dentro.

VOTO: 9/10

 

Alex: in seguito all’organizzazione di una manifestazione contro gli alieni, Alex si ritrova a dover difendere, anche se contro voglia, il perimetro da un possibile attacco. Quando Hank vede la creatura responsabile, rimane congelato e Alex non manca di notarlo e di preoccuparsi per questo. Si è meritata un’aola quando ha ficcato nel braccio dell’odiosa senatrice un sedativo e quando, vedendo di nuovo Hank bloccato, si è messa davanti a lui per proteggerlo. La storia di Hank, i sensi di colpa di Alex… Mi sono sciolta nelle loro scene, davvero bellissime. La frase finale di Hank, che velatamente le definisce sue figlie… Non ho più lacrime.

VOTO: 9/10

James: Finalmente si fa avanti e ottiene il suo primo incarico sul campo da quando si trova in città. Purtroppo per lui, si ritrova nel mezzo di una manifestazione  in cui un alieno inizia ad attaccare tutti i partecipanti. Ho adorato il fatto che abbia modificato il suo orologio per chiamare Kara invece di Superman (I will go down with this ship).

VOTO: 7/10

Cat Grant: la nostra Lady di Ferro (e fuoco) inizia a sciogliersi quando il figlio Adam viene in città per trovarla in seguito alla lettera inviata da Karam  cercando però di mantenere sempre la facciata di donna forte e apparentemente senza cuore. Ma noi che abbiamo imparato a conoscerla e ad apprezzarla sappiamo che in fondo in fondo un cuore ce l’ha ed è sensibile, cosa che ci da modo di vedere raramente, ma quando lo fa, ci tocca davvero. Ho pianto nella scena tra Cat, Kara e Adam. E’ stata perfetta.

VOTO: 9/10

Il villain: un velocissimo e bruttissimo alieno porta il panico in città, ma sopratutto in Hank, che lo ha già incontrato sul suo pianeta. E? un marziano bianco, la specie che ha decimato quella di Hank. E’ stato un osso duro da battere, un cattivo ben costruito come piace a noi, ma non ci mancherà, questo è sicuro.

VOTO: 8/10

 

E per finire:

  • E’ stata la puntata migliore fino a questo momento, a mio avviso.
  • Con Adam nei paraggi, sono sicura che ne vedremo delle belle;
  • La serata gelato sul divano tra sorelle è il top;
  • Scommettiamo che la seconda Supergirl è opera di Lord?

 

E anche per oggi è tutto. Lasciate un commento con le vostre impressioni sulla puntata e passate da Supergirl Serie Tv Italia per tutte le info sulla questa serie tv.

 

Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.