Quentin Tarantino: I 10 momenti più WTF dei suoi film!

Ci siamo!

Il 4 Febbraio, uscirà nelle sale il nuovo film di Quentin Tarantino, “The hateful eight”.

Non sappiamo nemmeno questa volta cosa aspettarci davvero, d’altronde, quando vai a vedere un film di Tarantino non lo sai mai: uno splatter? Un film di guerra? un poliziesco?Beh pare che questa volta ci beccheremo un Western, ma ovviamente con quel tocco in più alla Tarantino, momenti in cui sei seduto sulla poltrona del cinema, mangi il tuo popcorn da 5 euro, fissi lo schermo e ti chiedi, alla fine: “ Ma cosa sto guardando?!”.

Ecco a me è capitato spesso di farmi queste domande guardando i film del caro Quentin, quindi, un po’ per nostalgia, un po’ per preparasi al peggio, ecco una bella classifica dei 10 momenti What the Fuck in cui Tarantino ci ha letteralmente fatto rimanere a bocca aperta. O asciutta, a seconda.

10.

PULP FICTION – Marvin

Se vi dovesse mai capitare di incontrare John Travolta in auto insieme a Samuel L. Jackson che vi offrono un passaggio, rifiutate.

Un minuto prima si fanno discorsi seri ed un minuto dopo, WTF!

“ho preso in faccia Marvin!”

           EPICO.

9.

GRINDHOUSE a prova di morte – Pam

 Cosa vi ho appena detto sul rifiutare passaggi in auto da persone di cui non potete proprio fidarvi?

Pam (Rose Mcgowan) lo sa bene.

La serata è finita, hai bevuto un drink di troppo e qualcuno si offre di portarti a casa.

Ma se quel qualcuno è Stuntman Mike (Kurt Russel) , con la sua auto (sì, a prova di morte, ma solo se sei seduto dalla parte dell’autista!), allora diffida.

Si mette male, malissimo!

rose mcgowan quentin tarantino grindhouse mary elizabeth winstead rosario dawson

8.

INGLORIOUS BASTARDS – VOGLIO I MIEI SCALPI!

 Ok, ok, basta parlare di passaggi in auto, facciamo un salto indietro.

Cosa succede quando metti insieme Quentin Tarantino, Brad Pitt che odia i nazisti e la guerra?

Questo succede, questo.

Avevo sentito parlare di scalpi, ringrazio i Bastardi per aver reso l’idea.

inglourious basterds quentin tarantino brad pitt kill nazis

7.

KILL BILL vol. II – Occhio per occhio

 Tarantino crede nel girl power, questo è poco ma sicuro.

Avrebbe altrimenti fatto un film che si basa tutto sulla vendetta di una donna a cui hanno rovinato le nozze?

Naa, non credo siano coincidenze!

Abbiamo fatto tutti il tifo per Beatrix (Uma Thurman)  quando, nella roulotte di Budd, si consuma uno scontro all’ultimo sangue con Elle (Daryl Hannah),  colpevole di aver contribuito a rovinarle la festa!

Sai che c’è?

Occhio per occhio, bitch!

film queue kill bill uma thurman im sorry

6.

KILL BILL vol. I – gli 88 Folli

 Insomma, quando ci vuole, ci vuole.

Quando è splatter è splatter.

Tarantino in questa scena ci insegna che la forza di volontà di una sola persona può letteralmente abbattere ogni ostacolo.

Anche se gli ostacoli sonno 88.

Ringraziamolo comunque per aver filmato il tutto in bianco e nero, altrimenti avremmo rivisto il Pandoro con la salsa al mascarpone di nonna, del Natale del ‘96.

 

5.

DJANGO UNCHAINED – Fallo un giro a Candy Land

 L’educazione ci insegna che bisogna darsi la mano quando si conclude un affare e ci si saluta.

Forse però al signor Schultz ( Christoph Waltz, che in questo film lo si adora per forza!), non andava di dare la mano a  Calvin Candie (Leo occhiaccuore di Caprio), quindi mi sembra giusto mettere bene le cose in chiaro e mantenere le dovute distanze.

Forse qui si esagera con la suscettibilità però.

Vivi e lascia vivere, questo sconosciuto.

 4.

PULP FICTION – di “cosa” un’altra volta

Ezechiele 25:17, il passo della Bibbia citato da Jules Winnifield (Samuel L. Jackson) in Pulp Fiction in una delle prime scene del film.

Con il signor Wallace non si scherza, lo sappiamo, tantomeno con i suoi scagnozzi.

Sappiamo anche che  a Jules non piace particolarmente la parola “cosa”.

 

3.

KILL BILL Vol. 1 – Gli imbucati al matrimonio

 Organizzare un matrimonio può diventare impegnativo, a volte si dimentica qualcuno nella lista degli invitati e vogliamo credere che Beatrix (Uma Thurman) non volesse offendere nessuno, escludendo i suoi vecchi colleghi, la Squadra Assassina Vipere Mortali.

Evidentemente a loro non è andata giù la cosa.

Giustamente, le hanno voluto rovinare il matrimonio, imbucandosi e facendole comunque la festa.

 

2.

GRINDHOUSE a prova di morte – Allacciate le cinture

 Se c’è una scena indimenticabile e decisamente WTF di tutta la cinematografia Tarantiniana, è senz’altro l’incidente frontale che coinvolge le protagoniste di Grindhouse e  il folle misogino Stuntman Mike.

Nel film la si può assaporare in tutta la sua brutalità, sotto molteplici punti di vista, tanti quante sono le vittime coinvolte. E alla fine resti lì, la strada buia e vuota e la bocca aperta davanti a cotanta violenza.

1.

INLGORIOUS BASTARDS – La follia sottile del colonnello Landa

 Ok, qua non c’è proprio niente da ridere.

La bellezza di Tarantino è che è capace di passare da uno splatter B-movie da quattro soldi, assurdo e senz’anima, ad un capolavoro di consapevolezza ed amarezza.

La scena in cui il colonnello nazista Hans Landa, entra in casa del signor LaPadite, sospettato di dare asilo e nascondere una famiglia di ebrei, è agghiacciante.

Il momento in cui Landa compie la sua carneficina è assolutamente disarmante.

 

 WTF Tarantino, WTF.

 

Roby Gi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.