Teen Wolf: Charlie Carver dichiara “Sono gay”

Charlie Carver, l’attore famoso per Teen Wolf e Leftovers, ha fatto coming out, dicendo di essere gay.


Carver aveva interpretato vari personaggi gay ma non aveva mai commentato pubblicamente la sua sessualità fino ad ora “Siate chi avevate bisogno di essere quando eravate giovani”.

“Da ragazzo, sapevo che volevo fare l’attore,” Carver ha scritto. “Da piccolo sentivo che ero diverso da alcuni degli altri ragazzi della mia classe. Mi sono guardato dentro, spesso è stato doloroso, un percorso segnato da sentimenti di disperazione e di alienazione, un percorso terminato quando guardandomi allo specchio dissi tre parole ad alta voce: “Io sono gay”. L’ho detto a me stesso in un primo momento, per vedere come si sentivo. Le parole suonato come vere, e mi odiavo. Avevo solo 12 anni. Mi ci vollero un paio di anni prima che potessi ripetere quelle 3 parole a chiunque altro, nel frattempo ripetevo la frase più e più volte da solo, fino a quando mi sono sentito a mio agio e abbastanza sicuro nel dirlo alla mia famiglia.

Mentre Carver ha fatto coming out con parenti e amici un po’ di tempo fa, ha detto che a causa della sua carriera a Hollywood, “il mio rapporto con la mia sessualità divenne ben presto più complicato.” Ha aggiunto: “Ho voluto credere in un mondo dove la sessualità era irrilevante. … Inoltre, come attore, ho creduto che la mia responsabilità per il mestiere e il business è stato quello di rimanere benevolmente neutrale – ero una tela, un camaleonte”.

Credo adesso che omettendo di parlare di questa parte di me, sono stato complice nel rafforzare la sofferenza, la paura e la vergogna provata da molti nel mondo. Nel mio silenzio, ho aiutato a portare avanti l’idea che essere gay, per un giovane uomo (o una giovane donna, o un giovane chiunque) che vuole avere una carriera artistica, sia inappropriato. Quindi adesso voglio mostrare questo, voglio identificarmi come gay. E allora, importa davvero? Come giovane uomo, avevo bisogno di un giovane uomo che a Hollywood potesse dire di essere gay senza fare il coglione a riguardo. Devo a me stesso, più di ogni altra cosa, l’essere colui di cui avrei avuto bisogno quando ero più giovane.  Much Love, C”

E si è confessato su instagram attraverso la foto:

Pt 1: “Be who you needed when you were younger”. About a year ago, I saw this photo while casually scrolling through my Instagram one morning. I’m not one for inspirational quotes, particularly ones attributed to “Mx Anonymous”- something mean in me rebukes the pithiness of proverbs, choosing to judge them as trite instead of possibly-generally-wise, resonant, or helpful. And in the case of the good ol’ Anonymous kind, I felt that there was something to be said for the missing context. Who wrote or said the damn words? Why? And to/for who in particular? Nonetheless, I screen-capped the picture and saved it. It struck me for some reason, finding itself likeable enough to join the ranks of the “favorites” album on my phone. I’d see it there almost daily, a small version of it next to my other “favorites”; I’d see it every time I checked into the gym, pulled up a picture of my insurance cards, my driver’s license…. Important Documents. And over the course of about-a-year, it became clear why the inspirational photo had called out to me. As a young boy, I knew I wanted to be an actor. I knew I wanted to be a lot of things! I thought I wanted to be a painter, a soccer player, a stegosaurus… But the acting thing stuck. It was around that age that I also knew, however abstractly, that I was different from some of the other boys in my grade. Over time, this abstract “knowing” grew and articulated itself through a painful gestation marked by feelings of despair and alienation, ending in a climax of saying three words out loud: “I am gay”. I said them to myself at first, to see how they felt. They rang true, and I hated myself for them. I was twelve. It would take me a few years before I could repeat them to anyone else, in the meantime turning the phrase over and over in my mouth until I felt comfortable and sure enough to let the words pour out again, this time to my family…

Una foto pubblicata da Charlie Carver (@charliecarver) in data: 11 Gen 2016 alle ore 14:14 PST

Maira

Fonte

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.