Shadowhunters: il punto sulla serie tv.

Mancano solo due giorni alla messa in onda in America per la serie tv Shadowhunters, ispirata alla saga di Cassandra Clare e l’hype è alle stelle. La ABC/adesso Freeform si è data un sacco da fare nella promozione di questa nuova serie e i fan, quelli che lo sono da quando il primo libro uscì, da quando ci propinarono quel film osceno, sono divisi tra gli entusiasti e quelli davvero preoccupati. Io diciamo che mi trovo a metà strada tra queste due fazioni, ma che sono più portata ad essere positiva. Sin da quando sono stati fatti i casting ci sono state polemiche, sopratutto per quanto riguara Dom Sherwood come nuovo Jace e Kat McNamara nei panni di Clary. Molti tra i fan avevano preferito la scelta fatta nel film, con Jamie Campell-Bower e Lily Collins e, se devo essere sincera, mi ritrovavano fra questi ultimi. In seguito, vedendo interagire gli attori, le foto, gli sneak-peak, devo dire di essermi ricreduta. La scelta migliore è stata certamente quella del nuovo Alec e del sommo stregone di Brooklyn (Matt Daddario e Harry Shum Jr), e anche di Simon (Alberto Rosende).

La preoccupazione maggiore riguarda le aggiunte di personaggi inesistenti nei libri o l’anticipazione di altri personaggi che appaiono solo nei libri successivi, come Camille, la bellissima vampira, capo-clan dei vampiri di Brooklyn.

Il cast, in una delle ultime interviste ai TCA’s, ha dichiarato che la serie seguirà i libri, ma che ci saranno alcune sorprese. Da sempre è stato detto, sia dai produttori, che dalla stessa Clare, che i punti focali della trama non sono stati cambiati, ma sono stati fatti aggiustamenti e modifiche sul modo in cui alcuni di questi punti verranno raggiunti. Una serie è un format diverso dai libri e i produttori hanno dovuto anche pensare ai “non-fan” della saga letteraria, ricordiamoci che ci sono anche loro.

La mia preoccupazione maggiore è quella legata al personaggio di Luke. Da sempre mio personaggio preferito dell’intera serie (rinforzato sicuramente dall’interpretazione nel film di Aidan Turner) e le mie aspettative sono alle stelle. Il fatto che non porti gli occhiali da lettura, ad esempio, mi ha molto disturbata, essendo una delle cose che me lo riporta subito alla mente. Nella serie sarà un poliziotto e sarà dunque legato, oltre che al branco dei mannari, ad una stazione di polizia e non sarà più il Luke che ho sempre amato.

Anche il fatto che, dalle foto promozionali, si veda che Xlary ha già tutte quelle rune sul corpo, mi dispiace un pò, perchè cambia completamente il modo in cui lei viene a scoprire delle rune e del loro potere, essendo poi grazie ad una runa si sua invenzione che troverà la coppa mortale. Non so come renderanno la cosa, ma avrei preferito seguissero le orme del libro, con Jace che le fa un iratze, essendone sicuro solo al 90% e che si becca uno schiaffo per l’altro 10%.

 

Dall’uscita della prima puntate, recensirò qui il giorno successivo alla messa in onda americana. Chi mi seguirà?

 

Roberta

Passate da Shadowhunters Italia – www.shadowhunters.it per tenervi sempre aggiornati sulle novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.