SUPERGIRL: recensione 1×08 – Hostile Takeover

Salve a tutti e bentornati al nostro appuntamento settimanale con Supergirl. Prima di iniziare con la nostra consueta pagella della puntata, ecco un breve previously on:

  • Alex è riuscita ad avere un faccia a faccia con Hank, che ha rivelato la sua vera identità
  • La zia più merdosa dell’Universo, Astra, è tornata a tormentare Kara
  • Maxwell Lordo continua imperterrito a rendersi odioso
  • James non ha ancora mollato Lucy
  • Winn non approva il comportamento di Kara con James (leggesi: rosica come un criceto)

Se questo breve elenco non vi soddisfa, trovate la recensione della puntata precedente cliccando QUI

E adesso, pronti, partenza via con la PAGELLA

 

Kara: dopo una bella rimpatriata di famiglia, Kara si ritrova vittima di una delle sue auto-gufate (spero che domani sia una giornata migliore: le ultime parole famose). Gli allenamenti con Alex ci mostrano una Supergirl decisamente più capace e concentrata, ma c’è ancora qualcosa che la blocca: non vuole arrivare al punto di dover uccidere sua zia. Le cose però degenerano in fretta, il che ci da modo di assistere ad un bellissimo scontro tra Kryptoniane. Le nuove rivelazioni di Astra confondono ancora di più Kara, che ci strazia il cuore litigando con l’ologramma della madre. Come sempre, una bella chiaccherata con il capo è quello che le serve per schiarirsi le idee, anche se questa volta, porta a grandi rivelazioni. Spero davvero avrà la meglio nello scontro con Non.

 

VOTO: 9/10 perchè, anche uando le cose vanno male, non molla mai

 

Alex: dopo essere venuta a sapere tutta la verità da Hank, i rapporti tra loro si sono distesi e io posso continuare a shipparli come coppia padre/figlia. Essere la sorella maggiore, per Alex, comporta anche il dover fare la parte del grillo parlante e dire le cose come stanno a Kara, anche quando lei non vorrebbe stare a sentire. Come sempre, si rivela essere un’ottima agente e riesce a capire che il vero piano di Astra era quello di distrarli.

VOTO: 9/10 perchè, sempre di più, ha dimostrato di essere una buona sorella

 

Winn: il nostro adorato “piccolo hobbit con la passione dei maglioncini” si trova incastrato nel controllo delle mail della Grant e, non riuscendo a nascondere il suo astio nei confronti di James, ci regala qualche risata. Il suo piano per incastrare Armstrong (e, possibilmente, mettere nei guai James) alla fine riesce con successo.

VOTO: 9/10 perchè tiene alto il morale anche nei momenti di difficoltà

 

James: sembra ricordarsi appena chi è Lucy  ogni volta che si ritrova accanto a Kara e questo ci piace. Ma è proprio Kara a tirarla fuori, come un coniglio dal cilindo, per cercare di salvare Cat Grant. Alla fine, la sua collaborazione si rivelerà essenziale per incastrare Armstrong e dare un pò di coraggio a Winn.

VOTO: 8/10 perchè, anche se è stato d’aiuto, ha deciso di tirarsi indietro con Kara, distruggendomi

 

Cat Grant: vera protagonista della puntata (e della serie) non c’è pace per questa donna che, oltre ad avere una madre di merda ed essere circondata da forme di vita che la disturbano con la loro esistenza, è anche stata hackerata. Ma lei non è una che molla e anche se adesso tutto il mondo sa che Idris Elba le ha dato picche, affoga i suoi dispiacere nel M&M’S sperando in tempi migliori. Tutti i suoi segreti, dai più piccoli ai più grandi, come il fatto che abbia un altro figlio vengono a galla e questo ci  dà la possibilità di vedere il lato umano di Cat, cosa che io adoro. Dimostra essere la più sveglia della città, accorgendosi finalmente che Kara e Supergirl sono la stessa persona.

VOTO: 9/10 perchè nessuno è meglio di Cat Grant

 

I villain: Astra è tornata, con l’intenzione di portare Kara dalla sua parte o di ucciderla se avesse rifiutato, finendo per fallire entrambi i propositi. La zietta sembra ancora voler bene a Kara e cerca in ogni modo di convincerla che la sua causa è giusta e che dovrebbero combattere insieme. Tutti i cuori e gli arcobaleni legati al ritorno dell’amore per la famiglia spariscono via quando Astra si rivela per quello che è: un generale pronto a sacrificare qualsiasi cosa pur di vincere.

VOTO: 8/10 perchè è un personaggio molto complesso

 

Ultimi appunti:

  • A quanto pare, un paio di occhiali sono davvero sufficienti a nascondere la propria identità
  • Cat Grant è il mio spirito guida
  • Il finale mi ha lasciata con un’ansia assurda, chi resiste fino alla prossima puntata?

 

E anche per oggi è tutto. Lasciate un commento con le vostre impressioni sulla puntata e passate da Supergirl Serie Tv Italia per tutte le info sulla questa serie tv.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.