Captain America – Civil War: intervista a Chris Evans

Captain America: Civil War si prospetta un film epico. Dopo la visione del trailer (cliccate QUI per dare un’occhiata) e del poster ufficiale (diventato il mio unico sfondo per ogni dispositivo che possiedo), non mi sono ancora ripresa. Ma Chris Evans, mia perpetua crush, ha voluto anche rilasciare alcune dichiarazioni sulla battaglia combattuta dal Capitano, tanto per farmi morire stecchita.

Nella serie di fumetti che ha ispirato il film,  gli eroi si scontrano l’uno con l’altro, divisi in fazioni, in seguito ad un provvedimento governativo che vorrebbe la registrazione di tutti i “dotati” in un registro. Captain America si trova a diferndere, ancora una volta, il diritto alla libertà, mentre Iron Man è dalla parte del Governo.

Ecco le dichiarazioni di Chris Evans in merito.

“Nella maggior parte dei film, non c’è dubbio su chi dovrebbe schierarsi con chi. Siamo tutti d’accordo: i nazisti sono cattivi, gli alieni provenienti dallo spazio sono cattivi. In questo film per la prima volta troviamo due punti di vista. Non c’è davvero nessuna risposta sbagliata qui ed è solo una questione di chi siamo come uomini: Tony Stark e Capitan America. E’ difficile per lui (Cap). Diventa una questione di moralità e non credo che sia mai stato così incerto su ciò che giusto e su cosa è sbagliato”.

In questo film, d
opo tutto il caos e le catastrofi a cui abbiamo assistito nei film precedenti, il mondo sembra averne avuto abbastanza. I funzionari governativi di tutto il mondo si riuniscono per mettere in atto accordi per “controllare” le persone dotate di poteri. Un uomo aiuta il Governo nel formare le nuove leggi: è un giovane leader di nome T’Challa (Chadwick Boseman) dallo stato fittizio di Wakanda, che ha un’identità segreta esso stesso il tanto atteso Black Panther.
Ma Cap ha visto troppe autorità corrotte nella sua (innaturalmente) lunga vita.
Ne vedremo delle belle…

Il conto alla rovescia è partito, chi viene con me al cinema?

Roberta

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.