SUPERGIRL: recensione 1×04 – How does she do it?

Salve a tutti e bentornati al nostro appuntamento con la recensione di Supergirl. Innanzitutto, facciamo un pò di chiarezza. I fatti raccontati nella puntata di oggi, sono precedenti a quelli della puntata della settimana scorsa, a causa dello spostamento di puntate deciso in seguito agli attentati di Parigi.

A causa della strana situazione “temporale” creatasi, salto il consueto previously on, rimandandovi direttamente alle mie recensione della 1×03 QUI e 1×05 QUI

Come direbbe il buon  Ten(nnant):

Adesso pronti partenza, via.

LA PAGELLA

Kara: il suo ottimismo per i primi secondi della puntata è il chiaro presagio che le cose si  metteranno male a breve. Si offre come baby sitter per Carter, il figlio del capo che si rivela essere innamorato di Supergirl. Il ragazzo rimane coinvolto nell’incidente del treno, ma le copre le spalle con la madre. Hastag #Cartersantosubito Oltre a doversi dividere continuamente tra le sue due identità, spiana la strada a Lucy Lane che gli ruba James da sotto il naso. Hashtag #mainagioia. Con le mille cose che le occupano la giornata, Kara ha le batterie così scariche che nemmeno una Fiesta potrebbe farla riprendere. Si ritrova a contrattare con un attentatore e, tra tante difficoltà e consumando un paio di stivali, alla fine riesce a salvare tutti anche stavolta.

VOTO: 9/10 perchè è sempre più brava, anche con il cuore spezzato

Alex: in questa puntata la vediamo molto operativa  e concentrata sul lavoro. Come ogni sorella maggiore che si rispetti, cerca di indagare sulla vita privata di Kara e, per vita privata, intendo la sua evidentissima cotta per James, mettendo in guardia la sorellina sui pericoli di quel posto triste e cupo chiamato Friendzone. Come capitano della ship e dispensatrice ufficiale di consigli della serie, consiglia a Kara un break. Mi è piaciuto molto il suo confronto con Maxwell.

VOTO: 9/10 perchè è stata davvero brava

Winn: come sempre, cerca di essere d’aiuto per Kara, beccandosi un mare di insulti al posto suo e il figlio della Carter a cui badare. Sempre più innamorato della ragazza d’acciaio che però continua a vederlo solo come un amico, si perde Carter, ma riesce comunque a dare il suo aiuto a Kara, evitando una strage.

VOTO: 8/10 perchè le sue uscite da nerd sono le migliori

James: prova a stare lontano da Lucy e a dirle che è finita, ma quella gli sta attaccata addosso come una cozza allo scoglio e Kara sembra servigli il ritorno di fiamma su un piatto d’argento. I momenti con Kara li ho apprezzati tantissimo, lei impacciata che cerca di dirgli che le piace ma che poi si arrende, cercando di fare la cosa giusta, lui che sussulta ogni volta che incrocia i suoi occhi e che lotta contro i suoi sentimenti. Peccato che alla fine decida di mandare all’aria la nostra ship, ma c’era di mezzo una bomba, sicchè…

VOTO: 7/10 perchè è tanto tenero, ma non doveva tornare con Lucy.

I villain: l’avevo detto che avremmo rivisto Maxwell Lord e, infatti, eccolo qui. La tecnologia avanzata di cui sono fatte le bombe viene dai suoi laboratori, ma non è lui il cattivo, o forse sè? Non mi piace quell’uomo lì… ma non ditelo a Winn. L’attentatore è uno degli ex dipendenti di Lord, che ha deciso di farla finita imbottendosi di esplosivo,con l’intento di fare saltare in aria il super treno del suo ex capo. Alla fine dell’episodio, scopriamo che i miei sospetti non sono del tutto infondati: dopotutto, Lord è un villain davvero.

VOTO: 2/10 perchè quello che ha fatto è assurdo e meschino

Ultimi appunti:

  • Il capo della DEO o soffre di congiuntivite o è definitivamente un alieno, ma di quelli buoni, si spera.
  • Maxwell Lord ha qualche piano contorto in mente
  • Lucy e James si spupazzano nei corridoi della Cat&Co senza pudore alcuno

E anche per oggi è tutto. Lasciate un commeno con le vostre impressioni sulla puntata e passate da Supergirl Serie Tv Italia per tutte le info sulla questa serie tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.