Maira in the TARDIS: Recensione Doctor Who 9×10

Cari whovian, il momento fatidico è arrivato e non so come prenderla sinceramente. E’ stato un episodio interessante per certi versi ma molto banale: ho capito come sarebbe andata da quando hanno messo piede a Diagon Alley, e per me questo non va affatto bene.

  • Episodio

Io oggi: ok, guardiamo la puntata di Doctor Who di oggi così faccio una pausa da questi sentimenti contrastanti su Jessica Jones e Kilgrave.

46 minuti dopo

Io: Maledizione. PERCHE’.

Ammetto che la lacrimuccia mi è venuta durante il discorso, credo che quello sia stata la cosa più bella. Ho apprezzato l’urlo senza audio, molto più straziante, mi ha ricordato l’urlo di Harry Potter quando vede morire davanti ai suoi occhi Sirius Black. Molto di meno invece la doppia inquadratura, è stata un po’ meh. Mi ha rovinato il momento.

Clara Oswald is dead.

SINGHIOZZI.

FRIENDZONATA CON LA PALA. LOL

SINGHIOZZI.

SINGHIOZZI, PIANTI E FATE UNO SPIN OFF SU AMELIA POND IN UN’ALTRA EPOCA PERCHE’ IO SENZA DI LEI PIANGO.

CONFUSA.

Vi giuro, non sapevo se potevo piangere e sfogare la morte di un personaggio a cui ci siamo affezionati o essere coraggiosa come lei e rimanere impassibile.

Ad essere franca sono molto arrabbiata. Non è morta da eroe. Non ha salvato l’universo e non ha salvato il Dottore. Ha semplicemente commesso un errore e ha dovuto pagare per la sua sconsideratezza. E’ stato uno sbaglio così umano.

E’ stato tutto così tranquillo. Questa volta era solo Clara, nessuna ragazza impossibile. Bella, umana e coraggiosa Clara Oswald. Nessun mistero da risolvere, nessuna damigella in pericolo. Non ha avuto bisogno di dimostrare il suo valore, sapeva chi era ed è morta in modo così tranquillo e coraggioso. Forse troppo a mio parere. Se Clara è morta veramente, questa è la prima volta nella nuova serie che muore effettivamente una companion. E forse anche per questo avrei preferito più momenti tragici e lacrime.

Non è stato speciale, è stato così ordinario. Non è stato come Eleven e la sua Amelia Pond. Non è stato come una fiaba, ma così reale e razionale.

Clara: Let me be brave. Let me be brave.

Io così:

  • Clara

Il personaggio di Clara è cambiato molto durante queste stagioni, ma soprattutto è cambiato dopo la morte di Danny Pink. Ormai Clara era dipendente dal pericolo, si buttava a capofitto in ogni situazione, cercava di prendere ispirazione dalla sconsideratezza del Dottore e faceva suo i suoi atteggiamenti. Questo si è potuto vedere in molti episodi precedenti e qui quando sta per cadere dal Tardis, che prova euforia e divertimento.

Ma questo l’ha fatta spingere troppo oltre, ha pensato con la testa del Dottore ed è rimasta incastrata. E’ stata così umana, voleva semplicemente salvare una vita come ha sempre fatto, ma è rimasta col sacrificare la sua. E ha affrontato le conseguenze del suo gesto.

Tutto troppo razionale, non si può essere razionali davanti la morte.

Ricorderò sempre la prima volta che abbiamo visto Clara in the Asylum, quando era Oswin ed era quasi un eco. La nostra soufflé girl. 

Ricorderò sempre il primo speciale di Natale con Clara, quando tutti abbiamo pensato che la BBC avesse semplicemente ripreso Jenna Coleman riciclando un attore. Ricorderò quella Clara sulla nuvola che guarda incuriosita il Tardis. Quella Clara brillante e intraprendente.

Ricorderò sempre quando Clara Oswald sacrificò la foglia più importante del mondo per salvare la giornata.

Ricorderò sempre la ragazza impossibile che saltò nella linea temporale del Dottore per salvarlo in ogni epoca.

Ricorderò sempre la Clara che ha aiutato il Dottore sulla scelta di salvare Gallifrey nel 50esimo anniversario.

Ricorderò quella Clara che ha assistito alla rigenerazione più difficile del Dottore in una sua versione più vecchia, e nonostante ciò, nonostante le difficoltà Clara gli è rimasta vicino.

Ricorderò l’umanità di Clara e del suo amore andato perduto. E grazie a ciò e all’esperienza sul TARDIS, è diventata una donna forte, astuta, che è riuscita a guardare la morte negli occhi e restare comunque coraggiosa.

Ricorderò sempre Clara Oswin Oswald.

  • Dottore

Ma parliamo per un attimo di cosa il Dottore effettivamente ha provato.

Tutti ci saremmo aspettati che anche questa volta il Dottore avrebbe salvato la situazione all’ultimo secondo. Ma lui ha capito subito che Clara stava per morire e ho visto il suo essere impotente nei suoi occhi, che è stato così strano.

Lui stava per dirle che la ama, io ne sono sicura, ma lei lo ha stoppato dicendo questa frase ambigua: “Everything you are about to say, I already know. Don’t do it now…we’ve already had enough bad timing.”

Non ha voluto che lui glielo dicesse solo perché stava per morire? E nonostante ciò il Dottore ha capito e se l’è tenuto per sé, lasciando vincere Clara un’ultima volta. E questo mi ha fatto pensare a quanto debba essere stato difficile per lui, non aver avuto anche qui l’occasione di dire ciò che prova come successe con Rose Tyler.

 

 

“You’re going to be alone now, and you’re very bad at that.”

Subito ho ripensato Smith nello speciale di Natale dopo la dipartita dei Pond.

Ciò che più mi è piaciuto di questo episodio è stata l’espressione di vendetta sul volto di Capaldi nei confronti di Ashildr. Adesso voglio vedere quel lato oscuro di cui si è tanto parlato. Adesso voglio vedere come il Dottore affronta la morte. Adesso voglio vedere il Dottore fare il culo a tutti, con la rabbia, la tristezza e il cuore infranto di duemila e passa anni. Questo è ciò che mi piace anche di uno show, i momenti catartici del protagonista.

E Capaldi è davvero un ottimo attore, esprime davvero bene tutti questi sentimenti contrastanti. Lo adoro.

Mi mancherà Clara, e mancherà sicuramente a Jane Austin che l’aspetterà con ansi per una nuova avventura insieme, che non arriverà mai.
Ho amato e detestato il suo personaggio e il suo rapporto con il Dottore. Lei era la sua migliore amica, un suo pari. Ed è stato emozionante vedere che donna forte, indipendente e compassionevole sia diventata. Jenna Coleman ha fatto un lavoro eccezionale.

Ragazzi io sono confusa, questa morte mi ha sconvolto, ho bisogno di vedere Capaldi piangere per capire che sia successa veramente, se no continuerò ad essere in denial.

Voto: 8

Se volete altre informazioni potete andare sulle pagine di Doctor Who “ita”, Doctor Who Ita e Doctor Who Italia Fans Page.

coraggiosamente vostra,

Maira

Se volete invece aggiungermi su facebook mi farebbe piacere parlarne con voi: QUI

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.