Maira in the TARDIS: Recensione Doctor Who 9×08

 

Cari Whovian, questa puntata di Doctor Who mi ha stretto il cuore. Questo è il Dottore di cui mi sono innamorata. Il Dottore che perdona. Il Dottore brillante. Il Dottore che utilizza il suo dolore per il passato per evitare che non si ripeta più. Questo è il mio Dottore.

 

Questo sarà un nuovo discorso che non verrà mai più dimenticato, insieme a quello di Matt Smith in The Rings of Akhaten. Capaldi è stato fenomenale, mi sono così emozionata. Twelve non ci sarebbe riuscito senza tutte le cose che Nine, Ten e Eleven hanno passato, senza la Time War, senza Trenzalore, senza il “No More”. Twelve è così burbero perché sente troppo.

Mi ha stretto il cuore, è stato impossibile non piangere.

  • I ♡♡ Clara

“I know that face.”

Ve l’ho messa lì solo per farvi soffrire, si.

“Trust me, she doesn’t leave.”

Questa frase oltre a far capire quanto Clara sia importante per il Dottore, è volutamente diretta al pubblico, a noi, a tutti quelli che amano Clara Oswald, che hanno lasciato che Clara Oswald entrasse nelle loro menti, nelle loro vite, e lei resterà sempre lì nei nostri ricordi.

E’ stato un episodio molto bello infatti, soprattutto per Clara, abbiamo visto in profondità il suo carattere: il disperato bisogno di controllo, l’essere capace di mentire ed essere ormai diventata un soldato, un soldato del Dottore, e ce ne sono stati tanti in passato.

Ha affrontato sé stessa, la sua immagine riflessa, e mi è piaciuto molto.

  • Clara e il Dottore

In ogni puntata stiamo avendo quei momenti Doctor/Clara e io non riesco a godermeli perché nel frattempo scuoto la testa e piango perché lei lo lascerà.

In questa scena ho sentito per la prima volta una vera angst sentimentale, e mi ha confusa. Leggo che molte persone vogliono un bacio tra Clara e il Dottore, ma non ne vedo ancora il senso, il Dottore e la companion non devono per forza essere una coppia romantica. Però questo sguardo mi ha scombussolata: da un lato ha creato quella chimica sessuale che mi ha fatto venire le farfalle nella pancia, dall’altro lato ho una teoria a proposito.

Teoria: e se fino ad ora abbiamo visto una linea temporale diversa da quella che veramente è? Nel senso, come se tutto ciò che sta per accadere a Clara in realtà è già accaduto nella linea temporale del Dottore e queste puntate a cui stiamo assistendo sono avventure che il Dottore sta cercando di vivere più a lungo per non arrivare di nuovo a quel punto?

Questo spiegherebbe il motivo per cui continua ad avere questi sguardi di “conoscenza”, ad esempio questo episodio Clara gli chiede come si è sentito quando pensava che Clara era morta e lui risponde “è stato il mese più lungo della mia vita” e lei dice “saranno stati solo 5 minuti” e lui “Sarò io a giudicare il tempo”.  E anche quando lei un paio di episodi fa disse “Non andrò da nessuna parte” lui l’ha guardata in un modo così triste, come se già sapesse.

E’ come se in questa stagione la stesse perdendo ogni volta.

I am sorry, but Clara is dead.

  • Episodio

E’ stato un episodio meraviglioso, è volato in 5 minuti, ha creato un’atmosfera densa e le performance di Capaldi e Jenna sono state veramente maestose. Bonnie e Clara sembravano sul serio due persone completamente diverse, mi ero dimenticata che stavamo vedendo Jenna lì. E’ stato tutto così intenso.

E sono felicissima che Kate non sia diventata realmente un Zygon, lo sapevo.

Ovviamente credo che tutti abbiano capito che Basil non è realmente  il suo nome e dopo 50 anni di Doctor Who sappiamo che il Dottore stava solo prendendo in giro, giusto?

Strano che in questo episodio non si sia parlato di ibridi:

Il Dottore e Clara vanno a mangiare il sushi:

  • Doctor:Clara, che si mangia qui?
  • Clara:Sushi.
  • Doctor:Sushi, un mix tra pesce e riso?
  • Clara: Si
  • Doctor:Così potrebbero essere un-
  • Clara:Un ibrido, si, lo so.
Il Dottore e Clara vanno a mangiarsi un gelato:
  • Doctor: A che gusto lo vuoi?
  • Clara:Vaniglia e cioccolato.
  • Doctor:Vorresti dire che un gusto è parte di una pianta e l’altro è parte di un’altra pianta quindi come se fossero..
  • Clara:Oh e smettila! -va via-
  • Osgoods

“It doesn’t matter which of us which. All that matters is that Osgood lives, and nothing is going to stop us.”

Il suo nome è Petronella Osgood. La Petronella significa roccia in latino. Lei è la roccia di cui la razza umana/zygon nel mondo ha bisogno. Meravigliose.

 

Sono contenta che la storia di Osgood sia finita in questo modo, non mi sarebbe piaciuta vederla come companion, ci vuole ben altro per farmi passare la tristezza del dopo Clara.

Voto: 9

Per altre informazioni su Doctor Who visitate le pagine affiliate Doctor Who Ita , Doctor Who Italian Fans Page e Doctor Who “ita”

Maira and the

T.A.R.D.I.S.

TOTALLY AND RADICALLY DRIVING IN SPACE <3

Se volete aggiungermi su Facebook: QUI

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.