Maira in the TARDIS: Recensione Doctor Who 9×06

Cari Whovians, ho appena finito di vedere la puntata di Doctor Who e l’ho adorata semplicemente, ho amato “The women who lived” e ho amato Ashildr.

Mi piace come sono riusciti a non farla diventare una vera companion. Il companion del Dottore ha la funzione di ricordargli che la maggior parte del mondo è mortale e quindi che la vita è preziosa e va vissuta giorno per giorno. Cose che persone come loro due, persone che vivono a lungo e o immortali possono facilmente dimenticare. E lei non avrebbe mai potuto dargli quell’umanità, quella compassione che hanno da sempre caratterizzato le companion del Dottore.

Mi è piaciuto come in questo episodio è stato il Dottore stesso a fare da companion ad Ashildr, ricordandole che ogni vita è preziosa soprattutto perché è breve.

Mi piace come in questa nona stagione, questa serie abbia fatto così tanti riferimenti alle serie passate, dopo quasi 10 anni con la nuova serie e 40 anni con la classica è abbastanza emozionante. E’ un fandom fantastico, ci meritiamo questi feels nostalgici.

  • Ashildr/Me

Mi è piaciuto come Ashildr, il narratore dello scorso episodio, finisca con una libreria piena di suoi diari con storie dimenticate, dopo tanti anni. E’ stato molto poetico.

No. I call myself, Me. All the other names I chose died with whoever knew me, Me is who I am now. No one’s mother, daughter, wife. My own companion. Singular. Unattached. Alone.

Ashildr ha sofferto così tanto, e quando ho capito che non aveva più ricordi del suo passato, di quando l’abbiamo conosciuta noi, di suo padre.. mi ha veramente intristito.

Ho amato l’idea che un essere umano reso immortale abbia ancora un cervello umano e che quindi non riesce a conservare tutti i ricordi di una vita senza fine. Dopo tutto, io nei miei 23 anni ho già dimenticato un sacco di persone, luoghi ed eventi. Ha perfettamente senso.

E Maisie Williams è stata spettacolare, bravissima, la degna sorella di Sansa Stark vestita così.

Onestamente vorrei rivederla, lei e Capaldi hanno un’ottima chimica insieme, non mi sarebbe dispiaciuto adesso, vederla come compagna.

 

  • Episodio

Ormai Doctor Who in questa stagione sta esplorando l’impatto del Dottore che ha avuto sui suoi compagni umani e l’impatto che loro hanno avuto invece su di lui. E’ come se fossimo alla fine dei conti, e il Dottore ormai nella sua vecchiaia ripensa a tutte le cose fatte e alle persone perse.

In questo episodio,  abbiamo visto come la passione per la vita e l’amore che i compagni del Dottore gli hanno trasmesso in tutti questi anni, abbiano permesso a lui di usare questi insegnamenti per trasmetterli a qualcun altro.

Come per esempio alla fine, quando vediamo Clara, vediamo che il Dottore si rende conto che per lasciarsi amare da lei, deve accettare il fatto che un giorno potrà perderla, e ciò è un atto straordinariamente coraggioso.

  • Jack Harkness

Cioè, non bastavano Ten e Donna la settimana scorsa, no. Hanno dovuto menzionare anche Jack. Qualcuno si starà chiedendo come John Barrowman abbia reagito a questo riferimento?

Sarebbe veramente fantastico avere un incontro tra Jack e Ashildr, o meglio credo che l’incontro del secolo sia tra Sam Swift e Jack. Uno più pomposo dell’altro.

Captain Jack, Ashildr e Sam Swift: The Series.

L’universo potrebbe collassare con singolari insinuazioni.

  • Il Dottore

Parlando di companion, immagino Ashildr che si è auto proclamata “protettrice delle companion abbandonate”.

Ecco subito io che penso: Ashildr salverà Rory e Amy, portandoli nel presente di Smith.

Ashildr diventa amica di Madame de Pompadour. Ashildr va a visitare Donna e farla sentire una persona importante senza dirle niente sul suo passato.

Il Dottore ha perso troppe persone, e molte volte ha perso anche sé stesso.

Ogni rigenerazione è una maschera che indossa nella speranza di essere accettato da questi piccoli esseri umani, così effimeri ma così simili a lui. Il dottore vorrebbe solo appartenere a loro, e fingersi umano, con una maschera dopo l’altra per mascherare il triste vecchio alieno che ha perso tutto, anche il suo stesso popolo. Questo è particolarmente evidente con Tennant e Smith.

Quando è arrivato Capaldi, il suo Dottore si è fidato così tanto di Clara che poco a poco è riuscito ad allentare quella maschera che ha sempre portato, mostrandoci il suo lato vulnerabile.

Nel corso di queste ultime due stagioni, abbiamo visto Twelve gradualmente progredire da una quasi completa apatia per quanto riguarda la morte umana a una vulnerabilità ed emozione per quegli stessi umani. C’è voluto molto tempo, ma alla fine grazie all’accettazione di Clara, al suo amore, alla sua presenza, ora Twelve è sicuramente un uomo più felice rispetto alla stagione 8, un uomo che abbiamo tutti imparato ad amare.

E questa volta il suo rapporto con Clara è diventato veramente forte, quasi quanto quello con Smith. E più giù c’è un video di come Clara ricorda Smith e capisce che lui e Capaldi in realtà sono la stessa persona e quindi finalmente lo accetta, che è bellissimo.

Odio come più ci avviciniamo alla morte o partenza di un compagno e più loro rassicurano il Dottore che non andranno mai da nessuna parte e staranno con lui per sempre. Stando col Dottore quasi dimenticano la loro mortalità e lo stato fugace della loro condizione umana, rendendo la loro uscita così straziante, proprio perché non ci si aspetta che una cosa del genere potesse realmente accadere.

E quando Ashildr è su quella fotografia, nel nostro presente, a controllare Clara, come se stesse aspettando da un momento all’altro che lei perda il Dottore per sempre. Mi ha fatto venire un’ansia.

2005, era una serata noiosa ed uscì questa serie di nome Doctor Who. Vidi la prima puntata per curiosità.

10 anni di traumi.

Ecco il video di Smith/Clara/Capaldi io l’ho amato:

  • Curiosità

Quando hanno girato questa puntata doveva essere il 14 aprile, in quanto hanno fatto una sorpresa di compleanno a Peter Capaldi sul set. Ed è stata sicuramente una giornata bellissima in quanto anche io sono nata il 14 aprile, ecco.

Il video della sorpresa e della torta, Capaldi è proprio un cupcake dolcissimo.

 

Voto: 9

Questa stagione mi sta piacendo sempre di più e sono sempre più contenta.

umanamente vostra,

Maira

Se volete aggiungermi su Facebook QUI

Maira Vista

Companion del Doctor. Blogger di serie TV. Bionda dentro. Per info andate a pagina 394.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.